PLAYOUT C2 MASCHILE: SALVEZZA RAGGIUNTA PER LA MARINO ALLESTIMENTI

Nello spareggio con il TT Cornaredo, che si è svolto sabato 18 maggio presso il Centro Sportivo Schiantarelli, il TT Asola ha conquistato una meritata quanto soffertissima salvezza aggiudicandosi l’incontro per 5/4.

ll punto decisivo è stato conquistato nell’ultima interminabile partita da Roberto Rustici che ha sconfitto per 3/2 Carlo Ganzetti dopo che l’atleta della Marino Allestimenti si è trovato sotto per 1/2 .

Riavvolgiamo il nastro e raccontiamo quanto successo.

Partenza esplosiva degli asolani avanti 4/1, dopo i primi cinque incontri . Grazie alle due vittorie di Storti Nicola (3/1 su Molgora e 3/0 su Miehe) e di Manuel Gaboardi  (doppio 3/0 su Arnardi e Ganzetti) gli asolani si sono portati ad un solo punto dalla conquista di una comoda salvezza. ll solo Miehe, battendo Rustici Roberto, era riuscito parzialmente a contrastare il rullo compressore asolano. Ma proprio ad un passo dalla vittoria, probabilmente complice un rilassamento di tutti gli atleti asolani, i cornaredesi riuscivano a riequilibrare le sorti dell’incontro grazie a tre vittorie consecutive meritate quanto inaspettate. Sul 4/4 si presentavano, nella partita decisiva non solo dell’incontro ma dell’intera stagione, Rustici da una parte e Ganzetti dall’altra. L’atleta asolano faceva suo il set di apertura per 11/9, ma l’avversario per niente intimorito si aggiudicava il secondo (11/6) ed il terzo set (11/8) ribaltando il punteggio a suo favore. Ad un passo dalla vittoria l’atleta cornaredese non ha fatto però i conti con la grinta e l’esperienza dell’alfiere della Marino Allestimenti che ritrovando il suo gioco efficace e paziente si aggiudicava il quarto (11/6) ed il quinto set (11/5) consegnando meritatamente la vittoria e la salvezza al sodalizio asolano.

Onore a Roberto, che oltre ad avere un importante ruolo operativo all’interno della società, ha guidato sapientemente i giovani Storti e Gaboardi durante tutta la stagione. Entusiasmo alle stelle da parte di tutta la società per questa sofferta ma proprio per questo più appagante salvezza.