PISCINA TORRE DE’ PICENARDI, LA GESTIONE ALLO SCHIANTARELLI

Le buone notizie arrivano anche a estate inoltrata: i cittadini di Torre de’ Picenardi potranno godere di nuovo della loro piscina comunale, grazie alla sinergia fra l’attuale Amministrazione e la Società di Gestione del Centro Sportivo Schiantarelli di Asola (MN). La data ufficiale di apertura sarà sabato 6 luglio.

La piscina da 25 metri è stata rinnovata e l’impianto rimesso in funzione, il giardino del parco sistemato, allestito con ombrelloni e sedie sdraio, ed è stata fatta una convenzione per fornire un servizio ristoro agli utenti: un restyling completo e necessario per un impianto che è rimasto fermo un anno.

L’Amministrazione, guidata dal Sindaco Mario Bazzani, aveva fatto della riapertura della piscina un caposaldo durante la campagna elettorale: la piscina è un fondamentale servizio per la comunità, capace di attrarre persone anche dai comune limitrofi, che hanno la comodità di non dover fare chilometri per godere di una rilassante giornata in famiglia.

La gestione è stata affidata al team che da anni si occupa di dirigere il Centro Sportivo Schiantarelli di Asola (MN), in particolare al Direttore Tecnico Ercole Vecchi e ai suoi più stretti collaboratori. «Siamo onorati della proposta di esportare il modello vincente della gestione dello Schiantarelli – conferma il Direttore Vecchi – La positività del nostro operato è confermata anche dal riconoscimento dello Schiantarelli fra le più importanti strutture sportive e ricreative regionali. Insieme ai miei collaboratori saremo presenti sul campo, lavoreremo costantemente per tutti i mesi estivi sull’impianto di Torre de’ Picenardi per renderlo all’altezza delle aspettative dei cittadini. Una volta che sarà aperta e ben avviata la vasca principale di 25 metri, provvederemo anche a portare una selezione dei nostri corsi e attività in acqua. L’idea – conclude Vecchi – è quella di offrire un pacchetto sempre più completo di servizi, in modo da limitare quanto possibile il disagio degli spostamenti di diversi chilometri per fare attività sportiva o rinfrescarsi in piscina».